Toccare la “America”

di Guelfo Margherita

Luigi Guerriero Editore

Uno stato sognante, tra la risacca e il canto di Nausicaa, invade il cervello di uno psichiatra psicoanalista che rivive la sua biografia nei miti di violenza e sesso sognati da Omero e agiti dai suoi eroi. Con ironica attualità rompiscatole stravolge sia i siti: Capri, Itaca, Troia, Dublino, Utopia, Poona, le Colonne d’Ercole fino all’Ade; che gli eroi: Achab, Simbad, Sherazade, Polifemo, Penelope, Gregor Samsa, Osho Rajneesh, Plinio il Vecchio, magari fino a Perseo e Medusa che studiano Freud per arrivare a Circe. Il tutto in prigionie di isolamenti isolani la salvezza dalle quali può essere solo riposta nella migrazione permanente: dalla propria testa e quella degli altri, usando i piedi e le ali, per entrare e uscire da riti di iniziazione (Guerra, Droga, Verginità, Antropofagia, Trapianti, Tantra, Contagio, Lock Down).